Asset Publisher

null “I colori e la loro magia” – evento conclusivo

“I colori e la loro magia” – evento conclusivo

Mercoledì 6 ottobre 2021, alle ore 17.30, si terrà l’evento conclusivo del progetto “I colori e la loro magia”, laboratorio di animazione artistica, ideato dalla Onlus "San Francesco d'Assisi" di Bari, in collaborazione con Teca del Mediterraneo, Biblioteca del Consiglio regionale della Puglia.

Introduce Anna Vita Perrone, dirigente della Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale. Intervengono: Davide Paltera, referente della Onlus “San Francesco d’Assisi” e Bice Perrini, pittrice. Saranno presenti i bambini che hanno partecipato al progetto e i loro accompagnatori.                       

L’incontro sarà accompagnato dalla mostra dei lavori realizzati dai bambini stessi.

La serata conclusiva si svolgerà presso il Palazzo del Consiglio regionale della Puglia, in via Gentile   n. 52, a Bari, nel rispetto delle norme anti-Covid e in piena sicurezza. Per l’accesso all’evento sarà necessario essere muniti di Green pass, secondo le disposizioni vigenti.

L’evento sarà anche trasmesso in diretta sulla pagina Facebook della biblioteca al seguente link: https://www.facebook.com/BibliotecaConsiglioRegPugliaTecadelMediterraneo.

Per informazioni: email centrodiurnocsfbari@gmail.com telefono 3714212662 -  0805491272.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività culturali di “Teca del Mediterraneo”. La Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia realizza progetti ed eventi a favore della promozione della lettura, attività destinate a tutti i cittadini. Attraverso i propri servizi si impegna ad accrescere il benessere sociale e a migliorare le abilità e le capacità delle persone, facilitando l’accesso alla cultura, ai documenti e alle informazioni. Sostiene, inoltre, la formazione continua nel rispetto delle diversità culturali.

“I colori e la loro magia” è un laboratorio multidimensionale nella forma di un percorso didattico-creativo che abbraccia tutti e 5 i sensi servendosi della pittura, della lettura e della cucina, con l’intento di stimolare le emozioni e la personalità di ogni bambino coinvolto, accompagnandolo a scoprire il “mondo” attraverso la percezione sensoriale dei colori e la creazione di prodotti artistici e culinari ad essi legati.

Attraverso la lettura guidata e la pittura i bambini hanno trovato nuovi spunti di vitalità percettiva che li hanno aiutati a crescere e ad aumentare la fiducia in sé stessi e nel mondo che li circonda.

La cucina, poi, è stata un ottimo tramite per scoprire la bellezza dei doni della natura con i suoi colori e forme stravaganti e per incentivare un modo utile per preparare buone e sane merende.

I laboratori sono stati aperti a bambini e ragazzi, dai 6 ai 13 anni, alcuni dei quali già coinvolti nelle attività educative del Centro socio-educativo diurno per minori “Insieme” di Bari, assieme ad altri minori che hanno voluto partecipare, previa iscrizione. Le attività si sono svolte con gruppi di massimo 15 minori per volta.

Gli incontri si sono tenuti presso la Teca del Mediterraneo, Biblioteca del Consiglio regionale della Puglia (via Gentile, 52 - Bari) e il Centro socio-educativo per minori “Insieme” (via Gentile, 92 – Bari).

La ONLUS San Francesco d’Assisi nasce con ispirazione cristiana e francescana, apartitica e apolitica. Fonda la sua opera sui principi cristiani della centralità della persona, con la sua sacra dignità e la sua inscindibile natura sociale, della famiglia, dell’educazione per lo sviluppo integrale dei minori e dei giovani, della solidarietà con gli ultimi nella logica della condivisione diretta. In altri termini s’impegna a coniugare giustizia e carità secondo la storia e i contesti che abita.

Persegue esclusivamente finalità di promozione umana e di solidarietà sociale. La sua opera, pur rivolta prevalentemente a favore di minori e giovani, è aperta nei confronti di famiglie e adulti in stato di disagio e povertà varie, rivolgendo particolare attenzione alla missione educativa in un territorio con ampia presenza di storie individuali e famigliari problematiche.

Ben oltre sporadici atti di generosità, con la sua parte possibile, intende contribuire alla costruzione di una mentalità comunitaria, dunque pratiche e stili conseguenti, dove il bene comune e di tutti, prevale sugli interessi di alcuni.