News

null “Libri di Puglia” Presentazione del libro “Un mare di follia”

Dal 12/12/2019 al 12/12/2019

“Libri di Puglia” Presentazione del libro “Un mare di follia”

Giovedì 12 dicembre, alle ore 19.00, presso Skipper Arte Caffè a Fasano (BR), Ettore Catalano presenta il libro "Un mare di follia" edito da Progedit. Modera l'incontro Cinzia Cupertino.

L’iniziativa rientra nel progetto “Libri di Puglia”, ideato e coordinato dall’Associazione Pugliese Editori e sostenuto dalla “Teca del Mediterraneo” Biblioteca del Consiglio regionale della Puglia, per offrire nuove forme di promozione del libro e incentivare la lettura in luoghi alternativi alle biblioteche e alle librerie, tradizionalmente deputate a questo tipo di attività.

Per creare occasioni di incontro e di fruizione dei libri e raggiungere nuovi lettori sono stati coinvolti 13 locali – prevalentemente dedicati alla ristorazione (bar, caffè letterari, pub) – distribuiti nelle sei province pugliesi, per ospitare eventi culturali legati al mondo del libro (presentazioni, reading, incontri con gli autori) e diventare punti lettura permanenti: in ogni locale, infatti, gli avventori hanno a disposizione per la lettura e il prestito uno scaffale di libri pubblicati dagli editori pugliesi aderenti al progetto.
L’iniziativa “Libri di Puglia” mira ad offrire un’animazione culturale costante del pubblico e a saldare la proposta libraria con quella dell’intrattenimento, contribuendo inoltre allo sviluppo dell’imprenditoria pugliese nel segmento editoriale e alla diffusione del ricco e variegato panorama letterario della regione.

Il libro
Una nuova indagine del commissario ostunese Donato Tanzarella, alle prese con una complicata trama che, tra ambientalisti e suggestioni erasmiane, lo condurrà a immergersi nell’accidentato mondo della passione femminile, mentre una minacciosa trivella si staglia al largo della costa adriatica. Muovendosi nella Città Bianca e nelle sue marine, ma anche in una Brindisi percorsa nelle sue quasi sconosciute bellezze e ammirata nell’incomparabile fascino di un porto ricco di storia passata e di presente abbandono, il giovane commissario si troverà coinvolto in una vicenda che vedrà protagonisti giovani che rifiutano di rassegnarsi e multinazionali pronte a ogni violenza sulla natura in nome del profitto. La ricerca della verità, nel mondo sempre più disgregato, rapace e incapace di guardare agli altri con umana compassione, non può essere separata da una mise en abyme che coinvolge chi cerca e chi è braccato nella scrittura come archivio della solitudine e insieme indispensabile antidoto contro ogni tentazione di onnipotenza.

L’autore 
Ettore Catalano ha insegnato Letteratura Italiana nelle Università degli Studi di Bari e del Salento, in cui è ora professore onorario. Si è occupato della letteratura italiana dell’Ottocento e del Novecento, non trascurando i contemporanei e la letteratura regionale. Molti suoi contributi sono dedicati all’analisi delle problematiche legate alla messinscena teatrale e alla drammaturgia otto-novecentesca. Tra le ultime opere dell’autore, ricordiamo, per Progedit, "La metafora e l’iperbole. Studi su Vittorini" (2007), la cura di "Letteratura del Novecento in Puglia. 1970-2008" (2010, II ed.), "Le caverne dell’istinto" (2011), "Per altre terre. Il viaggio di Ulisse" (2012), la cura di "El otro, el mismo. Proiezioni autobiografiche nella letteratura italiana" (2012), "Strategie di scrittura nella letteratura italiana" (2013, Premio “Carlo Levi” 2014), "I cieli dell’avventura. Forme della letteratura in Puglia" (2014). Per lo stesso editore ha esordito nella narrativa con "Rosso Adriatico. Il delitto della lamia" (2018).

Si allegano la locandina dell’incontro e il programma dei prossimi appuntamenti.