Corso di formazione “Giuseppe Di Vagno e la Puglia nel contesto dei primo fascismo” - Aperte le iscrizioni
imgDettaglio
Corso di formazione “Giuseppe Di Vagno e la Puglia nel contesto dei primo fascismo” - Aperte le iscrizioni
Evento del
Evento in agenda
Mercoledì 13 novembre, alle 15,30, nell’Aula del Consiglio regionale della Puglia, in via Gentile 52 a Bari, si terrà il primo incontro del corso di formazione “Giuseppe Di Vagno e la Puglia nel contesto dei primo fascismo”, organizzato dalla Fondazione Giuseppe Di Vagno in collaborazione con IPSAIC - Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea, Teca del Mediterraneo - Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia, SISUS, Società Italiana di Scienze Umane e Sociali.
In apertura dei lavori interverranno Mario Loizzo, Presidente Consiglio Regionale della Puglia, Gianvito Mastroleo, Presidente Fondazione Di Vagno, Vito Antonio Leuzzi, Direttore IPSAIC, Anna Vita Perrone, Dirigente Teca del mediterraneo. Seguirà la Lectio Magistralis del Prof. Carmelo Pasimeni, Docente universitario, dal titolo “L’altro Primo dopoguerra: pacifismo, umanesimo e socialismo. Istanze per il cambiamento”.
Il progetto è dedicato agli Insegnanti degli Istituti di Istruzione Secondaria di Primo e Secondo Grado, ad adulti impegnati in percorsi di formazione, a studenti e cittadini interessati ed è volto all’approfondimento critico delle vicende della storia politica, economica, sociale, culturale dell’Italia del Novecento, in previsione del Programma generale che la Fondazione intende realizzare a partire dal 2021 in coincidenza con il Centenario dell’assassinio di Giuseppe Di Vagno (25 settembre 1921-2021).
Nel corso dell'anno scolastico 2019-2020 Il programma prevede 25 ore di formazione suddivisi in 6 incontri. Gli insegnanti interessati potranno iscriversi attraverso la procedura prevista dalla piattaforma SOFIA, entro il 13 novembre 2019. Il codice identificativo del corso è 37313. 
Nome documentoData
 Brochure-Di-Vagno.pdf
(dimensione: 906 kb)

05/11/2019
torna all'inizio del contenuto