Vai al portale del Consiglio Regionale della Puglia
accessibilità: Dimensione normale del testo Aumenta la dimensione del testo Aumenta al massimo la dimensione del testo Passa alla versione accessibile ad alto contrasto Versione grafica color OroVersione grafica color RossoVersione grafica color GialloVersione grafica color VerdeVersione grafica color Blu Avvia la lettura della pagina
Visualizza Feed RSS Visualizza la pagina di Youtube Visualizza la pagina di Facebook Visualizza la pagina di Twitter
Nascondi la colonna dei Menù Destra Menù destro Espandi la colonna dei Menù Destra
Migranti
Migranti
 “MIGRANTI, DAL PASSATO AL PRESENTE: STORIE, VOLTI, VOCI DI PUGLIA”
(16/2/2010 – 21/3/2010)
 
Ricalcando lo stesso format del progetto “Mai più - Per la memoria, i diritti umani, la pace”, l’iniziativa realizzata per approfondire la conoscenza di un periodo oscuro della storia dell’uomo come l’Olocausto, che nel 2006 ha riscosso grande attenzione e partecipazione da parte di cittadini e studenti di tutte le province pugliesi in considerazione della sua valenza etico-civile ed educativa, il Consiglio Regionale della Puglia e l’Assessorato Regionale alla Solidarietà, nel 2010 hanno affrontato un’altra tematica altrettanto scottante e quanto mai attuale: le migrazioni. Il progetto “Migranti, dal passato al presente: storie, volti, voci di Puglia” vuole valorizzare la Memoria delle nostre radici, far conoscere alle fasce più giovani quello che ha rappresentato l’emigrazione per la Puglia, cosa sono riusciti a realizzare i nostri corregionali nel mondo e affrontare il tema più attuale dell’integrazione sociale degli immigrati, garantendo un’accoglienza più dignitosa per costruire nella nostra regione una società veramente multiculturale.


Il progetto, realizzato in cooperazione con la Direzione Scolastica Regionale, l’IPSAIC, Teche Rai e Gruppo Ferrovie dello Stato, è stato ideato ed attuato dalla Società di Comunicazione FARM.

Il coordinamento operativo, limitatamente alla partnership consiliare, è stato affidato a Teca del Mediterraneo, la Biblioteca Multimediale del Consiglio Regionale. Memoria e integrazione sono i pilastri di questo progetto, ricordarci cosa eravamo per vivere con maggiore coerenza il nostro presente. Migrazione significa soprattutto spostamento; il treno è uno dei segni simbolo della nostra migrazione, utilizzato da milioni di pugliesi per raggiungere il porto di Napoli agli inizi del secolo da dove partivano i bastimenti per le Americhe, e nel dopoguerra per raggiungere il Belgio, la Francia, la Germania, la Svizzera. Per questa ragione la mostra, curata da Vitantonio Leuzzi, Direttore dell’IPSAIC, è stata allestita all'interno di un treno merci con 12 carri trasformati in una grande galleria multimediale di 440 metri.

Il treno si è fermato nelle seguenti stazioni ferroviarie:
• Lecce - 20,21,22, 23, 24 febbraio 2010
• Brindisi Centrale - 25,26,27,28 febbraio 2010
• Taranto - 1,2,3,4 marzo 2010
• Bari Centrale - dal 5 al 11 marzo 2010
• Foggia - 12,13,14, 15 marzo 2010

Il percorso è stato diviso in tre sezioni:
1) Emigrazione italiana e pugliese negli USA (dal 1900 al 1927)
2) Emigrazione pugliese in Europa e nord Italia (dal 1946 al 1976)
3) Immigrazione in Puglia.

Le voci narranti degli attori pugliesi Michele Placido, Sergio Rubini, Mario Perrotta e Cosimo Cinieri, hanno accompagnato i visitatori lungo un percorso diviso in tre sezioni: la prima riguarda l'emigrazione italiana e pugliese negli Stati Uniti, dal 1900 al 1929: dalla situazione sociale ed economica dell’Italia alle Little Italy, passando per il viaggio sui bastimenti; la seconda sezione è sull’emigrazione pugliese in Europa e nel nord Italia (dal 1946 al 1976) ed affronta argomenti come le miniere di carbone in Belgio e la tragedia di Marcinelle; la terza sezione, dedicata all’immigrazione in Puglia, inizia dalla caduta del Muro di Berlino e analizza il tema del sogno italiano e il ruolo della regione quale ponte tra sud e nord del mondo. Sono state selezionate più di 300 fotografie provenienti da musei, archivi storici, istituti, fondazioni, affiancate da opere di grandi fotografi e fotoreporter internazionali. 


• RASSEGNA CINEMATOGRAFICA

La rassegna filmica ha inteso fornire ulteriori motivi di riflessione sui temi affrontati dalla mostra. Si è svolta il 11,12,13 marzo presso il Cinema Multisala Roma di Andria. Tutti i film sono state presentati da Massimo Causo, curatore della rassegna, che al termine di ogni proiezione si è confrontato con studenti e docenti in vivaci dibattiti. Questo i film programmati: Giovedì 11 marzo "Nuovomondo" di Emanuele Crialese ; Venerdì 12 marzo " Lamerica" di Gianni Amelio; Sabato 13 marzo " Leonardo" di Paolo De Falco. E’ stato realizzato un sito internet www.migrantipuglia.it, aggiornato quotidianamente, che ha fornito informazioni sulla mostra e sugli eventi collaterali. “Migranti” ha prodotto un importante catalogo con contributi da parte di Vito Antonio Leuzzi, Milena Rizzo, Massimo Causo e Massimo Guastella. Il catalogo è stato consegnato a tutti i giornalisti intervenuti nelle conferenze stampa, alle autorità, rappresentanti istituzionali, associazioni.
Allegati: